sabato 20 giugno 2015

SOGNI.

Voglio stare così , a contatto con il mare..lavorare un pò...e poi vivere con pareo e infradito. .-lei lo aveva detto respirando a fondo quell'aria piena di profumi marini. ..e dicendolo aveva riaperto il cassetto dei sogni.
Lei sapeva che la sua anima era lì ,nella libertà selvaggia di un'onda che si infrange su uno scoglio. ..nel raffinato volo dei gabbiani ...nei riflessi dorati del sole sull'acqua ..
Lo sapeva e basta....senza spiegazioni, senza razionalità.
Che ci aveva provato a vivere sui monti..,e benché rapita dal rosa delle montagne al tramonto...dai prati verdi..dai ruscelli...lei dopo un pò si sentiva soffocare.
E tornava sempre.
Che una volta le era sembrato pure di vederla..la sua anima..,emergere dalle onde scuotendo i lunghi capelli.
Per questo motivo tornava sempre.
L'anima va appagata. ..e se non lo fai tu,..lei si prende ciò che vuole.
Le anime sono un pò così. ..attendono pazienti, ma poi...se vogliono ottengono.
Fu per questo che lei ebbe un sussulto,una mattina ,quando si trovò davanti una frase,quasi un avvertimento, un segno .
"I sogni prendono vita quando meno te lo aspetti".
Fu per questo che lei...spalancò il cassetto..accarezzando i suoi sogni.
E sorrise. Fiduciosa.

Nessun commento:

Posta un commento

Buona camicia a te! ^_^