martedì 4 dicembre 2018

L'AMICO È..( e la filosofia dello sticazzi)

Tema: Le relazioni nell'era di internet, nell'era delle rivoluzioni,  nell'era della nuova spiritualità,  nell'era dei social . Tema le relazioni, perché noi siamo sempre(?)(!) Esseri umani.(cazz@!)
Da un pò mi frullano riflessioni sul tema di cui sopra. Due le conclusioni  a cui sono pervenuta: A) il termine amicizia oggi è tanto inflazionato quanto travisato.
B) ognuno di noi ha tutta una sua personale strada per definire un amico/a.
E la conclusione B, per carità è rispettabilissima. Ma se uno pensa che ,ad esempio, amicizia sia piangere insieme, raccontarsi e rivelare fragilità  e l'altro no, pensa invece che prendere un caffè ogni tanto, e mandare messaggi sporadici...ecco quella si, è la sua idea di amicizia...cosa fare in questi casi?  樂
Personalmente non ho la risposta, ...anzi penso che la persona del tipo descritto per primo la prenderà comunque in quel posto se continua ad avere amicizie del secondo tipo. Ecco..l'ho detto. 藍
Per anni ho cercato di adeguarmi ai nuovi tempi.. ho cercato di adeguarmi a chi, in quel periodo era in una relazione di "amicizia " con me...ho cercato di giustificare,  piuttosto mettendo in discussione me stessa, che l'altro/a. Sono io la pietra dello scandalo? Mi chiedevo..
Ho un giudice interiore molto severo, che non ammette scivoloni, mi vuole perfetta e accondiscendente..con gli altri...con me lasciamo perdere.
Alla soglia di un traguardo importante , al giro di boa nella vita di un essere umano, la filosofia dello" sticazzi" ha preso ineluttabilmente il sopravvento.
Ho scoperto che non è solo una filosofia..lo sticazzi si impossessa di te..come nei peggiori film horror.. sarà un'entità o un virus al pari di Ebola? 樂
A nulla valgono le arringhe degli avvocati, lo sticazzi se ne frega anche della Corte Suprema!!!
Con mia grande meraviglia, questa possessione mi sta donando molta serenità.
Certa , sicura e Fiera del mio valore come persona e anima.. continuo a filosofeggiare ..convinta che a questo punto la scrematura si farà da sola, senza il mio intervento. (Sta già avvenendo)
Un giorno chiesi alla Vita "dimmi cosa devo fare" e davanti a me una foglia, una delle ultime, si staccò dal mio albero leggera e serena. Compresi la lezione.
Lascia andare ciò che vuole andare, tu rimani con ciò che rimane.
Maktub

lunedì 26 novembre 2018

VIVA LA LIBERTÀ....

La foto è presa dal web
Le ho accese le tre candele, sfiduciata solo in parte..le ho guardate bene...ho visto le loro fiamme uguali illuminare la stanza.. dovevo pensare al sogno..ma ho pensato a me.
Ho bruciato quel che c'era da bruciare..lo ha fatto a stento..ho avuto un attimo di timore..poi ho pensato a me..a tutto quel che ho superato, al coraggio misto a paura, al piacere ritrovato di piacermi..ho chiuso gli occhi e riaprendoli ho visto le mie scarpe strane. Quelle che un pò mi han preso in giro, quelle che qualcuno guardava troppo.  In quelle scarpe ho visto la libertà. 
Ho pensato che per troppo tempo l'ho cercata fuori, questa libertà.  L'ho invocata, supplicata talvolta anche imprecata....era lì,..nelle mie scarpe strane nella mia risata profonda, nei miei silenzi,  nei miei vaffanculo urlati e quelli mai detti...nel  mio parlare agli alberi e fotografare la luna...nel mio parlare alla luna e fotografare gli alberi. La libertà era nel mio guardarti e desiderarti..e subito dopo far finta di niente..
La libertà era nello scrivere pensieri profondi e usare poi parolacce per parlare...
Era tutta lì la libertà: la libertà di essere me stessa.❤
Buona camicia!!!

sabato 17 novembre 2018

RIFLESSIONI D'AUTUNNO: la vita é in me

Oggi il ritmo è lento, come fosse un accudirmi dal profondo di me stessa....
Mi ritrovo a sorridermi...più volte...è strano, ma piacevole. Sento addosso i colori dell'autunno.. i suoi profumi, persino quest'aria frizzantina e fredda mi appartiene..
Lascio che tutto mi attraversi..con una calma che mi stravolge..
Tutto sembra appartenermi oggi... emozioni, risate, mani, sguardi..cose non ( ancora) dette, cose non ( ancora) fatte...è tutto in me, e con questo ritmo lento..le sento vivide e trasparenti..una ad una.
É tutto in me..che aspetta come un seme il momento giusto per aprirsi...è la Vita ed è la prima volta che la Sento in me..così fortemente ..dentro.
É tutto in me..una verità sentita è il primo passo per vederla davvero.
Buona camicia!
La foto è presa dal web

giovedì 18 ottobre 2018

RIFLESSIONI D'AUTUNNO

Voglio essere come te : piegarmi al vento della Vita dolcemente,  come un inchino.
Voglio essere come te, che sembri sapere da tempi remoti, che il piegarsi non è sottomissione senza ragione. Tu sai che è accompagnare il ritmo delle cose. Senza resistenza.
Tu sai che la Vita  sa cullare con amore. Tu sai tante cose..
E se un vento più forte soffia gelido e sembra cattivo..tu lo accompagni lo stesso..ti pieghi, raramente ti spezzi.
Voglio essere come te, che non piangi se le foglie cadono..sai che al nuovo sole di primavera spunteranno nuove chiome..
Voglio essere come te che accogli senza chiedere nulla: sei riparo e nascondiglio.
Voglio essere come te: piegarmi al vento della Vita come un inchino..accompagnare e accogliere il mutare del tempo, senza resistenza.
Voglio essere come te...che al vento rispondi con un suono melodioso..alla pioggia offri la tua parte migliore e quella nascosta..
Voglio essere come te..contemplata come una meraviglia.❤